Posts Tagged ‘corso di alpinismo’

L’ALPINISMO QUADRANGOLARE

venerdì, maggio 14th, 2004

Da un po’ di tempo non riusciamo + a vedere il tennis in televisione e la sua assenza ci ha portato forse a parlarne… ma non pensavamo affatto che avrebbe monopolizzato l’essenza stessa del messaggio alpinistiko: il nucleo della teologia del XXI° secolo legata ai passaggi di VI”, il prologo della catarsi che ha portato gli allievi del Corso del 2004 a posare le loro terga sulla seggiola di fronte al ns Diretur e a scoprire improvvisamente questo nuovo mondo.

DAI VELOCI…., DAI OSTI…., DAI CHE E’ TARDI…. (altro…)

EPPUR SI MUOVE…..

sabato, maggio 13th, 2000

Ci siamo lasciati alle spalle 4 mura con un movimento ed eccoci nuovamente in marcia verso altri tipi di movimento!!!!

Tutti ai blocchi !!! si ai blocchi di partenza, ma questa volta sono blocchi particolari, quasi seracchi!

Finalmente si comincia a palpare qualcosa di concreto.

Sarà un incontro gelato, ma sincero con le distanze che si annullano piano piano: LUI verso di noi inesorabile, noi verso di LUI piu’ velocemente, per non lasciarlo scappare; il tutto per un coinvolgimento carnale. Ne scopriremo i segreti troveremo gli esatti anfratti dove depositare i nostri attrezzi contribuiremo a granitare piccole colline, magari attrezzandole come vere e proprie prosette. (altro…)

VOGLIAMO ANDARE AL RIFUGIO… …IL PROGRESSO DOV’E’????

mercoledì, agosto 13th, 1997

– “Ma come….ci portate al Rif. Vajolet e non c’è nemmeno l’autostrada che arriva sulla soglia? Ci restiamo per una settimöna e gh’è mìa l’acqua cölda…e la doccia è una sola; e non c’è la tv e nemanco il campo di bocce!!!! ma che rifugio è????? L’autostrada arriva fino ad Ora,…ma fino ad ora il progresso cosa ha fatto?????”

-“Secondo me, invece, in questi posti sta arrivando troppa gente, comincio a credere che sia necessario porre dei limiti, magari delle belle placche di IV per fare un pò di selezione nel marasma; sarò egoista, ma certi elementi è meglio se stanno a casa loro. Sono qui da qualche minuto e, oltre alle Torri, ho visto anche i Tarri del Vajolet!!!”

-“Per me state scoprendo l’acqua calda……da quando quest’ultima ha fatto la sua comparsa nei rifugi le cose sono migliorate…..soprattutto per i gestori!!! Comunque io a queste cose non ci faccio caso…..io cerco il distacco……E allora via…verso il distacco!!”

La Val di Fassa è la meta del Corso ’97 e tutti e 31, pieni di entusiasmo, ci dirigiamo verso le Torri del Vajolet. (altro…)

Via alle immagini dal Bianco!

sabato, agosto 13th, 1994

sottotitolato alla pagina 3.374 per coloro che non hanno toccato con mano.

L’annuncio più o meno diceva così:

“In Val Veny, centralissimo, Hotel Monzino, 28 stelle,

idromassaggio + piscina con acquascivolo e palestra.

Menù ampia scelta, 5 campi da tennis. Possibilità P.T.!”

“Voilà, è ciò che fa per noi!”, ci siamo detti.

Ora provate a sognare un po’ di meno (chi sogna troppo è troppo alpinista, per restare ad un più che attuale adagio) e immaginate soltanto un emerito gruppo di bigoli sparsi su per i graniti del Bianco; gente ordinata, che non abbandona le tracce per non rovinare il panorama; che sposta seracchi con la promessa di rimetterli in ordine di nuovo prima di sera; gente che non ha trovato proprio niente di alternativo da fare se non salire e scendere per ghiacciai tormentati.

E pensare che c’è anche chi ha ripulito i ghiacciai riponendo accuratamente i 139.476 sassi negli appositi crep!

(altro…)


  • Twitter
  • Facebook
  • Picasa
  • Flickr
  • YouTube