“Pisgana 2” Monte Venezia dal passo della Valletta

PASSO PRESENA MT 2997_PASSO DELLA VALLETTA MT 3191_MONTE VENEZIA MT 3290

dislivello positivo:circa 900 metri

sviluppo positivo:circa 7 km

dislivello negativo(godimento):2640 metri

sviluppo negativo(ma de gamp):19 km

totale sviluppo circa 30 km compreso discesa dal passo Presena.

neve:super portante la parte di discesa dal Passo di Presena e poi il tutto  su neve portante con patina di FIRN (si scrive cosi quando la neve è bella)

Itinerario segnato in blu (discesa) e rosso( salita).  partiti 8.30 da passo tonale e arrivati alle 16.30 passo tonale (con calma)

20160404_214717

….ci sian trovati  ….io ,Stefy,Anna,Gigi,Alessandro Uzzo (per non confondere) Alessandro Barni e Iris Nombosco  e sian partiti di buon ora verso il tonale con la notizia che…a quanto ricevuto ci sarebbero problemi nell’imbuto di discesa sul ghiaccio.

ci attrezziamo a  dovere (2 corde,picozze,imbrago e ramponi) e decisi saliamo al passo Presena.

c’è parecchia gente in giro (non avevo mai visto tutine trasparenti con mutande bianche,sopratutto su ..maschi,i tempi cambiano ma io …no).

scendiamo verso il rifugio e poi nei pressi del lago iniziamo la salita

.IMG_5164IMG_5175

IMG_5183 IMG_5190IMG_5197IMG_5206 IMG_5207 IMG_5209 IMG_5217

pian pian arriviamo al colle …incontrando tante tutine…rosa …ma noi abbiamo le nostre da guardare.

IMG_5219

e decidiamo di salire sulla cima Venezia (quota 3290)

IMG_5221

poi tolte le pelli e senza tregua iniziamo la bellissima ed entusiasmante discesa su una bellissima neve portante,il pensiero di arrivare al punto cruciale ci porta a scendere abbastanza veloci con numerose serpentine e urli…qualcuno chiamava Mariaaa…

IMG_5253 IMG_5241 IMG_5240

arriviamo dove c’è la cascata ma tenendo tutto a destra (scendendo)scendiamo in  una bellissima valletta tra pertichette e derapage con curve obbligate,ma senza difficoltà.

 

 

pian piano ,sempre con neve bella ci portiamo a valle….

IMG_5262IMG_5264IMG_5263

poi su un  bellissimo stradino con curve  paraboliche giungiamo alla pista che scende dal tonale,

prendiamo la seggiovia e poi ci  godiamo ,soli ,tutta la pista di discesa con una infinità di curve e  non sappiamo il perchè ….le nostre gambe…. sono sciolte e si inclinano a destra e sinistra sulla splendida pista coronando con questa ultima discesa tutto il percorso.

prendiamo gli ovetti e risaliamo al passo.

sosta a Vezza per dedicarsi ad una birra e a un ..Delicato panino.

e….alla prossima salita

Pier e foto by Gigi

 

 

 

 

 

 

 

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Comments are closed.


  • Twitter
  • Facebook
  • Picasa
  • Flickr
  • YouTube