DOVE CI SI TROVAT?

settembre 6th, 2016

IMG_5330

  • CIMA: Piz Trovat mt. 3.146
  • GRUPPO: Bernina
  • DSL & SLP: circa 1.250 mt per 17 km complessivi;
  • NOTE: gita Cai Montevecchia in un ambiente come al solito superbo, ma reso meno piacevole per le condizioni climatiche attuali che ne infangano l’aspetto e le aspettative.

Read the rest of this entry »

PASSAGGIO A NORD-EST.

settembre 2nd, 2016

IMG_4217

IMG_3607

Anche quest’anno per le nostre ferie abbiamo cercato invano di trattenere il tempo, senza riuscirci. Preso al lazo, trattenuto col prusik, legato con l’otto rincorso…..nulla. Non sono serviti neppure la carrucola e il mezzo Poldo. Inesorabile come la forza di gravità. Read the rest of this entry »

IL CENGALO & LA GIORNATA PERFETTA.

settembre 1st, 2016

IMG_5053

  • CIMA: Pizzo Cengalo 3.369 mt. sul livello della pazienza;
  • GRUPPO: Val Masino
  • SVILUPPO & DISLIVELLO: dai Bagni sono circa 16 km per 2.210 mt…..da fare anche al rientro, quindi raddoppiamo entrambi;
  • NOTE: meteo da manuale e salita in giornata in circa 4,5 h…..avendo poco tempo a disposizione!

“Masino primo amore” diceva un famoso adagio; non sarà il primo ma è sicuramente sul podio anche senza medaglia. Con una giornata del genere non ce l’abbiamo fatta a dire di no, anche la porta di casa ci ha sbattuto fuori, con calcio nel sedere da parte dello zerbino. Read the rest of this entry »

Ci siamo bevuti la “Levissima”

agosto 22nd, 2016

7/8 Agosto 2016 – Cima Piazzi 3.440 m. (Spigolo NNO)

JpegIl desiderio di Luciana di salire questa montagna, che da anni vedeva staglirsi contro il cielo quando si sale lungo la strada che da Bormio conduce a Livigno e che lei aveva immortalato in una delle sue fotografie scattate nei primi anni delle nostre vacanze in Alta Valtellina ed appesa insieme ad altre sulla parete della sala a Premadio e che inoltre è raffigurata su tutte le bottiglie d’acqua della “Levissima”, alla fine si è realizzato. Read the rest of this entry »

NEL BLU DIPINTO DI BIANCO – 16/17 Lug 2016

luglio 18th, 2016

IMG_3303

  • Cima 1: Castore mt. 4.221
  • Cima 2: Lyskamm Occidentale mt. 4.481
  • Punta 3: Perazzi mt. 3.906 al ritorno dalle cime
  • Gruppo: Monte Rosa
  • Note: spettacolo a manetta con tempo bello all’infinito, ma Eolo con flatulenza perpetua H48;

In questo weekend è come se fossimo entrati in una cartolina prestampata, di quelle che risaltano agli occhi per colore, bellezza e atmosfera. L’abbiamo presa, ci è piaciuta e l’abbiamo posseduta. Read the rest of this entry »

ARIA SOTTILE, DOPO IL RUTOR!

luglio 4th, 2016

IMG_3115

  • CIMA: Testa del Ruitor mt. 3.486
  • ZONA: Valle d’Aosta Valgrisenche – Rifugio degli Angeli mt. 2.916;
  • DISLIVELLI E SVILUPPI: ca 1.650 mt complessivi spezzati in due gg;
  • NOTE: meteo sbarazzina, con passaggio di ventazza fastidiosa modello “Tre generazioni di gatti attaccati ai mmaroni” e godimento finale senza nube alcuna. Un’alba come quella di ieri vale da sola il biglietto per la visione di un film che continua sul palinsesto H24.

Read the rest of this entry »

VISTO DA SOPRA PERCHE’ ORMAI E’ TUTTO SOTTO!

luglio 4th, 2016

Qui giace l’ultimo racconto, purtroppo l’altra sera ha attraversato la strada che separa la redazione dal blog ed è stato tirato sotto! Lo piangono in molti, ma non tutti.

Il suo desiderio era: essere ‘gremato’ e così è stato!

Patajean

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Dai che te TUCKETT anca tì ! – mt. 3.462

maggio 30th, 2016

IMG_2650

 

  • CIMA: Punta Tuckett mt. 3.462
  • GRUPPO: Ortles Cevedale
  • PARTENZA: dal Passo dello Stelvio 2.748 mt
  • SVILUPPO & DISLIVELLO: ca 13 km (?) e ca 1.350 mt tenuto conto il ripellaggio al ritorno. Purtroppo bisogna perdere quota per andare a prendere la costolona che, dopo un ampio giro, deposita sotto la cima.
  • DIFFICOLTA’: BSA
  • NOTE: neve tutto sommato accettabile, ma rigelo praticamente non percepito al Passo e marmellata pronta per essere confezionata già intorno alle 10.00; l’altra nota è che mi sono permesso di rubare una foto dalla rete….troppo bella per descrivere una cima perfetta!

Read the rest of this entry »

ADAMELLO 24-25 APRILE 1916-2016: PER NON DIMENTICARE

maggio 5th, 2016

“Historia vero testis temporum, lux veritatis, vita memoriae, magistra vitae, nuntia vetustatis”-  

La storia in verità è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra di vita, messaggera dell’antichità [Cicerone, De Oratore, II, 9, 36]

Riprendo le ultime parole del racconto “24-25 APRILE: LIBERI DI VOLARE IN ADAMELLO di Patajean: “ …Oggi ci si va per diletto e si riesce a provare emozione solo con lo sguardo, ma ieri qui ci andava gente che non era rilassata; il filo spinato, il cannone e chissà quali altri pesi danno da pensare e non poco. La fatica c’è ancora oggi, ma almeno la nostra è compensata da tutto il resto, una volta chissà…..” e cerco di completare.

Andare sull’Adamello proprio alla fine di aprile del 2016 può essere un caso. In effetti il programma  era di andare a Chamonix e fare il giro dei tre colli. Solo che là ci sarebbe stato un sicuro brutto tempo, mentre  sull’Adamello sarebbe stato meglio. Così si concluse la riunione plenaria del consiglio di guerra a Bovisio il mercoledì prima.

Essere andati sull’Adamello può  essere stato effettivamente un caso, nel senso che il destino ha voluto che calcassimo i passi di uomini che lì, esattamente 100 anni fa, hanno scritto pagine di storia. Anche loro in qualche modo scialpinisti o alpinisti (o semplicemente Alpini), ma in quel posto a fare altro, animati da altro, attrezzati in tutt’altro modo.

Bene, facciamoci allora accompagnare nella nostra gita dai nostri compagni di 100 anni fa.

Il 24 aprile 2016 alle ore 5 l’allegra compagnia della Valle del Seveso partiva  con furgoni e auto dalla Brianza  alla volta del Passo del Tonale, dove, debitamente equipaggiata  (tranne che per lo zaino del sottoscritto) ed anzi, pure dotata dell’ultima versione dell’attacchino Dynafit con puntale rotante (Carlo) , si portava grazie ad un impianto di risalita supernuovo al passo Presena. Alle ore 9 poteva già godersi il magnifico panorama del Mandrone con le sue creste che lo delimitano.

IMG_5628mandrone

La truppa si lanciava quindi in discesa in territorio Austroungarico (nel 1916) fino a riprendere il ghiacciaio del Mandrone. Risaliva la lingua glaciale varcando di nuovo il confine con l’Austria, dirigendosi quindi verso il Passo della Lobbia. L’allegra compagnia proseguiva poi tra fili spinati Read the rest of this entry »

24-25 APRILE: LIBERI DI VOLARE IN ADAMELLO

aprile 29th, 2016

Jpeg

  • CIME: Cresta Croce o Cima Giovanni Paolo II (mt. 3.307) + Monte Adamello (mt. 3.554)
  • COLLI: Colle Presena (mt. 2.997) e Colle della Lobbia Alta (mt. 3.040)
  • RIFUGI: Mandrone (mt. 2.450) e Caduti Adamello alla Lobbia (mt. 3.050)
  • GRUPPO: Adamello
  • DISLIVELLI & SVILUPPI: ca 2.100 tot di salita e ca 45 km su 2 gg;
  • DIFFICOLTA’: Cresta Croce con ultimo tratto tecnico (PD+) e Adamello easy (F)
  • NOTE: Neve ottima, appena ‘munta’ su entrambi i giorni, ma vento pazzesco e fastidioso, che ha rotto il packaging mica male ed ha creato anche non pochi problemi ad alcuni partecipanti! Comunque sempre meglio venti da nord che venti da sud!

Read the rest of this entry »


  • Twitter
  • Facebook
  • Picasa
  • Flickr
  • YouTube