OMINO BIANCO: PIU’ PULITO NON SI PUO’ ! CIMA DELL’ARMONIA INFINITA – 06 MARZO 2011

IMG_6423Un puntino nell’universo, una pace incredibile, un pulito che “più bianco di così non si può”. Una pubblicità occulta al migliore Omino Bianco.

IMG_6418Il contrasto tra cielo e pendii è stato forse il cordone ombelicale di questa gita. Questa zona quando è piena di neve porta questo effetto incredibile e se non hai gli occhiali da sole sei fregato! Ci sono valli e contro valli, ci sono immensi pendii e tanto silenzio. Un viaggio infinito nell’armonia più assoluta, un momento conviviale con te stesso. Talmente azzurro nel bianco e bianco nell’azzurro da far fatica a ringraziare!!!

IMG_6434Neanche il Dash migliore lava così bene, neanche a parlarne di scambiare i classici due fustini; esci a circa 3.000 metri che sei più bianco della neve. Il fatto di essere solo non galvanizza certo, non è neanche il massimo per la sicurezza, ma è impossibile pensare che qualcun altro (senz’altro pochi) non abbia scelto questo angolino sperduto per godersela sino in fondo. E comunque essere solo in un giorno così viene fuori tutto…….soprattutto il martedì, quando l’effetto rinkulo preme di bestia nell’emisfero del trastullo o nel momento il cui la testa chiede un break, ripensando che l’hai usata meglio in altri momenti.

IMG_6437Gli ampi spazi esaltano il click della macchina fotografica, mentre anche gli sci emettono latrati sconosciuti, il cui messaggio, seppur di indecifrabile suono, appare sin troppo chiaro!
La salita ad un certo punto è un passaggio in cresta con davanti quasi tutto quello che uno appassionato “di questa cosa assurda” possa sperare di trovare; a destra il Bernina, davanti la mitica Cima Piazzi, con il sottogruppo delle Cime di Lago Spalmo e Viola, mentre a sinistra l’Ortles, il Gran Zebrù e le tredici cime fanno come le patatine intorno al pollo.

IMG_6438Neve di tipo “00”, mantenuta a temperatura inimmaginabile da almeno due settimane, con piccole nevicate spot, appena sufficienti a garantire un manto ideale.
Poco prima della cima scorgo sotto di me a parecchia distanza i primi “inseguitori del pulito”, alla fine saranno una decina: tutti lì ad inseguire il loro fustino a basso costo o, forse, a costo zero; per quelli dal palato meno fine c’è anche la possibilità di fermarsi su una cima inferiore, altrettanto panoramica. Non ci sono impianti, non c’è casino……quindi consigliata vivamente per riprendere coscienza di tutto quello che si vuole.
Chi l’ha detto che il pulito si trova solo sugli scaffali s.l.m.?
Istruzioni per l’uso:
Tempo necessario: 2,5 h
Temperatura: 0°
La roba asciuga da sola (non c’è bisogno di stirare nulla!).
Chissà, magari la prossima sarà in compagnia.
PJ

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Tags:

Comments are closed.


  • Twitter
  • Facebook
  • Picasa
  • Flickr
  • YouTube