Anche la Valle del Seveso ha la sua Manovra Finanziaria:

E’ andata! E’ stata approvata! Finalmente all’un-animalità anche questa è passata liscia; l’impatto monetario verrà presto stimato (e non solo!) dal nostro Tesoriere nonché sottosegretario agli affari incostituzionali, però è già un gran successo. Praticamente con tutti i voti a favore (tranne i due relatori: il Ministro degli Interni ed il Ministro degli Esteri) si è conclusa una serata storica dal punto di vista decisionale.
E’ andata via talmente liscia che quasi quasi siamo dispiaciuti. Ieri sera la chiarezza era talmente vicina all’apoteosi di se stessa, da fare quasi schifo! Se avesse avuto le gambe si sarebbe sgamellata una cima. Non parlavamo di cose banali (il termine “banali” deriva dal latino b-anali, dove “b” sta per culo e anali non merita neanche una traduzione!), ma di assicurazioni e Corsi 2011.
Non c’è stata alcuna mozione, alcun emendamento, alcuna lamentela, tutto appariva talmente chiaro e scontato che neanche domande sono state poste alla fine. Dopo aver letto il “Vangelo secondo Giuseppe”, il concetto di assicurazione era più limpido del sole in una giornata tersa!…..lo si vedeva anche dall’Orto degli Ulivi.
C’è in realtà ancora qualche dubbio, nel senso che ….se il Federalismo Fiscale delle Sezioni non entra in vigore “alla svelta”, qualcosa anche noi rischiamo; un fallimento anche in seno alla Commissione non è atteso da nessuno, ma un passo falso ed il rischio di una procedura concorsuale…..è dietro l’angolo. Bertolaso ci ha assicurato che una mano ce la dà….però solo se compriamo il “golfino blue” con lo stemma e non lo mercanteggiamo con quello di Marchionne!
La fiducia è sempre una grande dote, ma di pochi!
Anche la decisione di applicare una specie di “Metodo Brunetta-Colombini” (dalla legge appena entrata in vigore!) ha preso ormai il volo: adesso per le valutazioni degli istruttori è operativo un tool ben sofisticato, dove i punteggi sono il meccanismo pregnante del tutto.
Prepareremo presto anche “Il Due di Picche”, “la Peppa”, “La Merda Secca!”….”la Maglia Nera” ed infine anche “Il Cucchiaio di Legno”! Siamo sicuri che poi andranno a ruba. All’opposto qualcuno (dopo accesa discussione sotto banco) ha pensato anche ad una specie di “Banca del seme” oppure ad un meccanismo tipico delle CO2 (meglio conosciute come emission rights): praticamente fare punteggio è un gioco da ragazzi per gli anni 2011-2012 (…poi basta!). E’ sufficiente raggiungere “quota 91” (quasi come per le pensioni) e poi decidere se mettere i voti sul mercato oppure venderli allo stadio.
Se riusciamo prepariamo anche un sistemone da buttare all’Enalotto.
Che dire: tutto chiaro! Come l’anno solare ed il nostro Tesoriere. Per lui l’anno non è né solare, né particolare, comincia presto e finisce ancora prima. Già lo vediamo nel suo garage, tarokkato come il bunker di Paperon de Paperoni (con il simbolo del dollaro sulla claire!) dove, seduto in mezzo ai suoi conti, se ne sta in panciolle con la sua calcolatrice e l’immagine del Mago G sul tavolo a fianco!
Ogni tanto bacia il DARE ed ogni tanto anche l’AVERE (per il Bipartizan!)…..poi punta l’orologio sul 15 dicembre con il count-down (però non ci ha detto dove lo festeggia), mentre noi saremo ancora lì a lavorare come dei pirla.
Tutto bene quel che finisce bene e per tempo…..come ha detto il filosofo di Montevecchia: “L’ée mej un po’ de reposs, che un…….in sùl gòssss!).
Adesso basta con le riunioni…..
Ciao à tuch.
PJ

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Tags:

Comments are closed.


  • Twitter
  • Facebook
  • Picasa
  • Flickr
  • YouTube