1978 - 2003 - 25° Anniversario - Scialpinismo

Scialpinismo


Carmelo Campaner

Basta con lo sci alpino! Basta con gli impianti di risalita! Basta con le lunghe code stressanti, per provare pochi minuti di ebbrezza nelle veloci discese!
Proviamo a pensare allo scialpinismo.
E' sì fatica dura per risalire, ma ci dà l'emozione della conquista sudata, della meta conquistata. Ci porta dal caos e dal rumore della pianura al silenzio della cima raggiunta, attraverso boschi silenziosi, ammantati di neve, dove ancora possiamo sentire gli uccelli cantare, vedere gli scoiattoli saltare sui rami, o il capriolo brucare la stenta erba invernale. Foto E poi l'ebbrezza della rapida discesa su neve intatta, dove gli sci lasciano tracce sinuose, dove il sole e la tonificante aria dell'alta quota ci fanno sentire immersi nella natura che troppo spesso non sappiamo rispettare.
E' un ritorno alle origini, quando lo sci era mezzo di comunicazione fra villaggi montani, sperduti e sepolti dalla neve immacolata.
E' scuola di vita. Ci porta a pensare e a ragionare per trovare la via giusta, la meno rischiosa: ci porta a valutare pericoli e rischi, ci obbliga a impegnarci a fondo per superarli.
"Per chi sa già sciare si apre la forma più bella ed entusiasmante dello sci: quella delle ascensioni invernali con gli sci e delle lunghe discese nella neve intatta. Ma anche questa forma di alpinismo richiede un'accurata preparazione tecnica e teorica, che potrete acquistare frequentando le scuole e i corsi di sci alpinismo del Cai. Dopo di che la montagna invernale vi apparirà in una veste completamente nuova che non conoscevate affatto quando vi affannavate per le piste battute tra una folla spesso ignara delle bellezze che aveva attorno a sè. E le belle salite, le lunghe traversate, le inebrianti discese, vi conquisteranno presto alla passione dello sci alpinismo". (Tratto da un opuscolo edito dalla Commissione centrale delle Pubblicazione del Club Alpino Italiano, 15 novembre 1972).

Dal Blog

LA CARICA DEI 101 ALL’ALPE DEL VICERE’.

LA CARICA DEI 101 ALL’ALPE DEL VICERE’. E’ pensabile che dei genitori poco sani trasmettano ai propri figli le stesse malsane abitudini? Di solito le malattie si trasmettono per contagio,...

Facebook Scuola

Chi è on-line

Abbiamo 25 visitatori e nessun utente online